La sora Lucrezzia - Trama della commedia


É il ritratto di famiglia romana in un interno piccolo–borghese di inizio ´900.
Una vicenda comica densa di imprevisti, ipocrisie, drammi della gelosia, stupide impertinenze e falsi pudori.
Il tutto arricchito da salaci battute in cui emerge la rozza vena umoristica di Zanazzo, autore, tra l’altro, di innumerevoli stornelli, da quello famosissimo citato nella Tosca da Puccini, a quello accennato nella commedia dal Sor Giuseppe:

         “E la mia bella se chiama Camilla
         “m’ha stretto er core co ‘na catenella
         “e me l’ha ppuncicato co ‘na spilla.
         “Fiore de pepe
         “coll’acqua delle rose ve lavate:
         “più ve lavate e più bbellina sete”.




Torna indietro    Torna in cima    Home page    Mappa del sito